E-learning 16/03/2021

Sicurezza sul lavoro e FAD: come fare?

Come previsto dal D.Lgs 81/08, il datore di lavoro ha l’obbligo di provvedere alla formazione del lavoratore in conformità dell’accordo tra il ministero del lavoro e delle politiche sociali, il ministro della salute, le Regioni, le Province Autonome di Trento e Bolzano sulla formazione sulla sicurezza dei lavoratori, sancita dalla Conferenza Stato Regioni in data 21/12/2011.



Vuoi erogare un corso in materia di salute e sicurezza sul lavoro? Scopri quali sono e come crearli con Soluzione FAD!


La legge prescrive che i lavoratori che hanno un contratto a tempo indeterminato, determinato o a chiamata stagionale debbano necessariamente seguire i corsi sulla sicurezza. In questo modo il personale non solo sarà sempre più competente, ma aggiungerà nuove skills al suo curriculum.



Come è fatto un corso sulla sicurezza?



Il corso, generalmente si divide in due moduli :



Il primo modulo attiene alla formazione di tipo generale, ha una durata di 4 ore ed è uguale per ogni corso e comprende:


  • concetti di rischio, danno, prevenzione e protezione,
  • organizzazione della prevenzione aziendale,

  • diritti, doveri e sanzioni per i vari soggetti aziendali,

  • organi di vigilanza, controllo e assistenza


Il secondo riguarda la formazione specifica e ha una durata variabile che va dalle 4 alle 12 ore. Un esempio di tematiche che possono essere affrontate a seconda delle tipologie di azienda e delle mansioni dei singoli dipendenti:

  • rischi infortuni,

  • cadute dall’alto,

  • rischi chimici, biologici, etc

  • videoterminali,

  • DPI,

  • stress lavoro-correlato,

  • movimentazione manuale dei carichi.



La durata e l’oggetto dei corsi variano in relazione al settore di rischio della singola azienda, così come stabilito nell’allegato II dell’Accordo Stato - Regioni:


  • Rischio Basso: personale nel settore della vendita al dettaglio, ristorazione e turismo

  • Rischio Medio: personale della pubblica amministrazione e settore agricolo

  • Rischio Alto: lavoratori che entrano in contatto con sostanze pericolose o agenti chimici e lavoratori del settore edile.


Gli attestati che vengono rilasciati per ogni corso sono nominativi: ciò vuol dire che anche se il lavoratore dovesse cambiare azienda, il certificato rimarrebbe valido a patto che non cambi classe di rischio.


Quali altri corsi erogare?


RSPP

Si tratta del corso dedicato al Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione in cui vengono studiate le norme relative al tema della sicurezza e la valutazione dei diversi rischi aziendali. Inoltre, la figura RSPP ha il compito di segnalare i rischi all’interno dell’azienda e creare un piano per la sicurezza nonché occuparsi della formazione del personale.

Se l’azienda appartiene ad una classe di rischio basso, il corso dovrà essere di 16 ore, per una di medio rischio 32 e per una di alto rischio di 48 ore.



Addetti antincendio

Il corso è rivolto agli incaricati dal datore di lavoro dell’attività di prevenzione incendi, lotta antincendio e della gestione delle emergenze, che comprende sia evacuazione degli ambienti di lavoro in occasione di pericolo grave ed immediato sia operazioni di salvataggio e primo soccorso. L’erogazione di questo corso varia in base alla classe di rischio dell’attività.


Primo soccorso

Il lavoratore deve apprendere tutte le misure di primo intervento ed, inoltre, deve essere individuato uno o più addetto/i al primo soccorso aziendale con il compito di gestire al meglio una situazione di emergenza.

Il numero di addetti dipende da alcune caratteristiche aziendali:

  • il numero dei dipendenti, la tipologia di attività e il fattore di rischio;

  • le attrezzature utilizzate;

  • la formazione del personale dipendente.


RLS

Il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza è un’altra figura resa obbligatoria dal D.Lgs 81/08. Se l’azienda ha meno di 200 dipendenti, il RLS sarà uno; tra i 200 e i 1000 dipendenti, sarà necessario avere 3 responsabili e con più di 1000 saranno 6. Il corso dedicato alla preparazione di questa figura dura 32 ore.



È possibile realizzare corsi per la sicurezza in modalità e-learning ma:

  • per il basso rischio, possono essere effettuate sia le 4 ore di formazione generale che quelle di formazione specifica;

  • per il medio rischio possono essere effettuate esclusivamente quelle di formazione generale;

  • per l’altro rischio è necessario che la formazione sia svolta in aula.

Su quest’ultimo punto, però c’è da fare chiarezza: nella situazione di emergenza in cui ancora ci troviamo, all’interno delle FAQ del Ministero del Lavoro si legge che le modalità di formazione a distanza sono da preferire.



Hai bisogno di una piattaforma per erogare i tuoi corsi sulla sicurezza sul lavoro?
Contattaci subito per saperne di più su Soluzione FAD!






Con Soluzione FAD è più semplice distribuire i tuoi contenuti per la formazione a distanza. Avrai una piattaforma sicura, sempre disponibile e con il tuo marchio aziendale.

Piattaforma approvata per la Formazione Continua a Distanza. Rispetta tutti i requisiti necessari per l’erogazione di corsi professionali con rilascio di crediti ed attestati
Utilizzata in tutta Italia per la formazione a distanza

L’obiettivo di SoluzioneFAD è quello di offrire alle aziende la possibilità di distribuire i contenuti tramite un canale più ampio, in grado di raggiungere un numero di utenti maggiore senza rinunciare alla qualità del servizio. Tutto questo con una piattaforma semplice, completa ed in linea con il tuo marchio aziendale.

  • 1 Solo 48ore Attiva Soluzione FAD in meno di 48ore
  • 2 Personalizzata La tua piattaforma con la tua immagine aziendale
  • 3 Carica i contenuti Crea corsi in modalità sincrona o asincrona
  • 4 Vendi online Distribuisci e vendi i tuoi corsi ovunque
Scopri tutte le funzionalità Richiedi una demo gratuita